Il nostro reparto di prestampa offre diversi livelli di servizio:
  • studio, in collaborazione con i clienti, dell’entipologia della pubblicazione, individuando e progettando le soluzioni più idonee sia di stampati tradizionali che di cartotecnica;
  • creatività;
  • impaginazione;
  • gestione del workflow verso la stampa.
Per un workflow ottimale usiamo e consigliamo questi applicativi:
  • Quark Xpress e Adobe Indesign per la realizzazione di impaginati;
  • Adobe Illustrator (e anche Macromedia Freehand, in subordine) per la realizzazione di files vettoriali;
  • Adobe Photoshop per la realizzazione di immagini bitmap, possibilmente TIF, EPS o JPEG. Nel caso di scatti digitali, ne chiediamo, quando possibile, il formato nativo raw.

Ricordiamo che nel caso ci venga fornito il documento impaginato è di fondamentale importanza allegare tutte le font impiegate nel documento stesso (sia True Type che Postscript, in quest’ultimo caso sia screen font che printer font) e tutte le immagini ad esso collegate, per evitare rifacimenti o blocchi della lavorazione.

Nel caso in cui, allo scopo di diminuire ulteriormente i tempi di lavorazione, si volessero consegnare direttamente files Postscript o PDF, consigliamo per la stampa l’uso del driver Adobe Postscript (liberamente scaricabile dal sito Adobe, sia versione per Macintosh che per Windows).

 

GLI APPLICATIVI

Adobe Illustrator

I files vettoriali generati da questo programma, se esportati in EPS, sono importabili e stampabili dai più comuni programmi di impaginazione, con l’unica avvertenza di convertire le font in tracciati, o di allegare le font stesse. Da notare che l’effetto trasparenza può non essere stampabile.

 

Adobe InDesign

Consigliamo l’uso della funzione “Pacchetto” per scaricare il materiale da stampare, perché questa funzione copia, oltre al documento impaginato, gli elementi ad esso collegati, evitando il rischio di immagini o font mancanti in fase di stampa. Ricordiamo inoltre, se possibile, di convertire in tracciati le font impiegate nei documenti generati da programmi vettoriali (Adobe Illustrator e Macromedia Freehand).

 

Adobe Photoshop

I files bitmap generati da questo programma possono essere importati e stampati dai più comuni programmi di impaginazione; consigliamo il salvataggio delle immagini in formato TIFF o EPS; se è il caso, applicheremo i profili adatti alla carta prescelta.

 

Adobe Acrobat

Il file pdf accorcia i nostri tempi di lavorazione, permettendoci di passare direttamente all’impose digitale, contenendo tempi e costi. I nostri tecnici possono suggerire la procedura da seguire per la generazione dei pdf pronti per la stampa.

 

Quark Xpress

Consigliamo l’uso della funzione “Raccogli i dati per la stampa” per scaricare il materiale da stampare, perché questa funzione copia, oltre al documento impaginato, tutte le immagini collegate, evitando il rischio di immagini mancanti in fase di stampa. Ricordiamo inoltre di allegare sempre tutte le font usate per impaginare il lavoro stesso, e, se possibile di convertire in tracciati le font impiegate nei documenti generati da programmi vettoriali (Adobe Illustrator e Macromedia Freehand).
Requisiti minimi dei file di Illustrator e Freehand consegnati per la stampa:

  • cartella “font” e cartella immagini;
  • un file aperto, che considereremo solo nel caso di un intervento imprevisto da effettuare poco prima dell’invio alla stampa;
  • file chiuso in eps con le font convertite in tracciati  e la sovrastampa applicata agli elementi colorati al 100% di nero che verrà usato per la stampa;
  • i colori non dovranno essere in RGB.