I reparti produttivi, con tecnologie aggiornate e implementati di continuo con nuove installazioni, si arricchiscono, con la strutturazione di una importante legatoria e i nuovi reparti di finissaggio e cartotecnica.

Publistampa consegue, nel 2008, la certificazione Chain of Custody FSC.

Promuove con convinzione e opera di persuasione l’utilizzo di carta riciclata, ottenuta al cento per cento da macero (garantita da certificazioni riconosciute) e di quella derivata da impiego di fibre da piante a crescita annuale. Se il contenuto cromatico non necessita di particolare fedeltà (come invece avviene nei cataloghi d’arte, nei libri fotografici, o nelle riviste illustrate) risulta non solo opportuno, ma anche doveroso, proporre tale utilizzo. Infatti, le innovazioni nei trattamenti colore, con i profili immagine adatti e la cura riservata ai file fotografici, possono dare buoni risultati anche in termini di qualità dello stampato.

Ciononostante, essendo tenuti anche ad usare le carte patinate con cellulosa da fibra vergine, la nostra scelta ricade poi sulle carte la cui cellulosa provenga da foreste amministrate e gestite secondo accorte e prudenti politiche di tutela ambientale, al fine di gravare sulla natura il meno possibile, con un consumo responsabile e selettivo, appoggiandoci alle garanzie che ci danno gli organismi che amministrano e tutelano le foreste, come il Forest Stewardship Council.