Publistampa Edizioni

Il piacere di dare corpo e forma al libro e il privilegio di sceglierlo

DUE SPOSE

15,00

Storie d’amore e di Paesi

di Antonella Bragagna
pagine 132
prima edizione luglio 2018

ISBN 978-88-85726-09-03

Descrizione

In “Due spose” le vite diventano Storia in questo libro, e la Storia – narrata citando e reinterpretando autentiche documentazioni epistolari, e racconti familiari tramandati – diventa letteratura, tornando alle parole emozionate, alla commozione delle gioie e dei dolori della vita quotidiana.

Partendo da due raccolte di lettere fortunosamente conservate dalla sua famiglia e dalla famiglia di una vicina – lettere che hanno attraversato l’Europa da Est ad Ovest, ed i secoli centrali del Novecento, due guerre mondiali e una guerra fredda – Antonella Bragagna in “Due spose” narra la storia contrastata di due coppie miste dell’epoca della Grande Guerra ’14 -18: di una ragazza trentina sfollata in Moravia, che si fidanza con un maestro locale poi subito arruolato e mandato al fronte (proprio in Trentino), e di un prigioniero trentino in Russia, che si sposa con una ragazza russa trovata nella tenuta agraria dove è stato mandato a lavorare.

Sono storie che allungano il proprio respiro fin agli ultimi decenni del secolo, fra rimpianti per epici destini di separazione, adattamenti e disadattamenti, rassegnazione, ma anche gioie insperate quando l’Europa, dopo la guerra fredda, si è riaperta, ed i suoi popoli hanno potuto ricominciare a comunicare, a cercarsi e ritrovarsi.

 

L’AUTRICE

Antonella Bragagna, nata a Trento nel 1962, insegna nella scuola primaria ed è autrice dei seguenti libri di poesia: Carte d’Arte: poesia ed acquarello (Curcu & Genovese, 2000), Filigrane & Organza: poesie e ritratti al femminile (Carello Editore, 2003), Io sto con Agar, poesie d’Amore e pensieri del Sé (Obliquamente Edizioni, 2006), E fra le ciglia corte e segrete (CappaZeta Edizioni – Udine, 2009). Taccuino, 2009, Versi d’universo amore, 2011.

Sue composizioni sono presenti in varie raccolte antologiche di poesia.

Ha scritto i testi per teatro poetico pubblicati da Curcu & Genovese ne La morte ci colse vivi, Antologia del Leno, 2011 e recentemente la drammaturgia per lo spettacolo Come farfalle in un campo, voci da Terezín 1942-1944, messo in scena a gennaio 2018.

Cura un proprio “progetto editoriale sottile”: pieghevoli da collezione I (decimetri) quadrati di Poesia.

0

Carrello