Publistampa Edizioni

Il piacere di dare corpo e forma al libro e il privilegio di sceglierlo

E-VENTO

20,00

Giuliano Orsingher
arte ambientale

progetto editoriale Fondazione CastelPergine Onlus
testi critici Fiorenzo Degasperi, Alessandro Fontanari Nerofonte
traduzioni Silvia Coppola, Birgit Elisabeth Horn
fotografie Matteo De Stefano
altri contributi fotografici Simone Dalmeri, Renato Orsingher, Manuela Porchia
pagine 120
prima edizione maggio 2019

ISBN 978-88-857-262-1-5

Descrizione

Sorto sulle fondamenta di una fortificazione preromana – sembra assodato che ogni insediamento in Trentino trovasse origine su preesistenti castellieri – il Castello di Pergine narra più di duemila anni di storia. La Fondazione CastelPergine Onlus, che ha acquistato il maniero a seguito di un’innovativa azione di collaborazione tra pubblico e privato e lo ha reso un bene collettivo, ne ha fatto un centro di ospitalità a tutto tondo, dalla ricezione turistica alla gastronomia, all’arte e alla cultura.
La mostra di scultura/arte contemporanea trae origine dalla tradizione, iniziata da Theo Schneider e Verena Neff durante la loro gestione, che ha portato 25 artisti in altrettanti anni a confrontarsi nell’impegnativa sfida di relazionare le loro opere di grande formato alla forza plastica e severa del Castello.
Raccogliendo questa importante eredità il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha scelto di puntare per il 2019 su un artista trentino, Giuliano Orsingher, tra i precursori dell’arte ambientale, la cui proposta tematica è stata subito vista come necessaria e coerente con la nostra convinzione che la natura come i beni storici vadano difesi
in quanto scrigno della memoria: quella di partire dalla tempesta che si è abbattuta nell’ottobre scorso sul nord Italia e anche sulla collina del Castello, i cui segni sono ancora nettamente visibili.
Grazie al sostegno di enti pubblici e privati è stata possibile una nuova magia all’interno e all’esterno delle storiche mura. Auguriamo lunga vita all’arte, alla natura e all’essere umano, quando è capace di relazionarsi con loro con umiltà e rispetto.

0

Carrello